Daghela avanti un passo

Bietti, 1969

Scritto nel 1969, il libro, senza fornire un dato storiografico approfondito e preciso, vuol far rivivere, specialmente alle pił giovani generazioni, i momenti  cruciali della nostra storia, al di lą della retorica e dei paludamenti ufficiali.
Potrebbe definirsi una ideale continuazione ed ampliamento di Da Quarto a Torino: Bianciardi usa anche qui la stessa tecnica che lo coinvolge e lo distanzia, in alternanze, dal calore della materia affrontata, indubbiamente pił vasta e diluita.
Nel libro si trova sempre pił rafforzata la convinzione dell'autore che il Risorgimento fu opera di pochi uomini, seguiti da un' esigua massa popolare, che risulterą poi tradita nelle sue  istanze pił pure dagli avvenimenti che seguirono, dal processo involutivo della nostra societą, e soprattutto dal potere politico sempre pił centralizzato.

LIBRI DI CARATTERE STORICO

Home Su