Il Lavoro Culturale

  Feltrinelli     1957   

Primo libro "tutto suo",  viene scritto da Bianciardi nel 1957, "sottraendo un po' di tempo alle traduzioni dall'inglese".E' la prima delle autobiografie che Bianciardi sempre scriverà: una rivisitazione, dopo alcuni mesi di Milano, dei suoi anni giovanili in provincia a Grosseto.
L'Italia è appena uscita dalla guerra e dal fascismo, nel quale si sono formati i giovani che adesso vogliono fare cultura, vogliono essere la classe intellettuale.
Il libro distrugge da una parte il mito della provincia come serbatoio di nuove e spontanee forze di rinnovamento, e dall'altra il mito dell'organizzazione della cultura come era idoleggiato in quegli anni dalla cultura di sinistra.

LIBRI DI NARRATIVA